Ricerca per l'innovazione della scuola italiana
Carcamento contenuti...

Palazzo Gerini

La documentazione e la storia della sede Indire (1941-2019)

L’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire)  nasce nel 1925 a Firenze come Mostra didattica nazionale sui prodotti delle scuole “nuove”, quelle che realizzavano l’idea di Giuseppe Lombardo Radice di una didattica intesa come esperienza “attiva”. Nel 1929, per dare una sede permanente alla Mostra, viene istituito il Museo Didattico Nazionale che nel 1941 diviene Centro Didattico Nazionale (CDN), nel 1953 Centro Didattico Nazionale di Studi e Documentazione (CDNSD) e nel 1974 Biblioteca di Documentazione Pedagogica (BDP). Durante gli anni Ottanta, la Biblioteca è stata protagonista di un pionieristico utilizzo delle tecnologie digitali che ha rivoluzionato l’idea stessa di documentazione didattica, facendone un innovativo motore di diffusione della conoscenza.

L’Ente ha mantenuto sempre la stessa sede: dal 1925 si trova nel centro di Firenze, nel quartiere di Santa Croce, all’interno del rinascimentale Palazzo Gerini, ristrutturato tra il 1937 e il 1941 dall’architetto Giovanni Michelucci che ne ha progettato anche gli arredi interni.

 

Tutte le fotografie della gallery, se non diversamente indicato, sono del Fondo Fotografico Indire.